Condizioni Generali Contratto Di Vendita Di Pacchetti Turistici

CONDIZIONI GENERALI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 

CONTENUTO DEL CONTRATTO DI VENDITA DEL PACCHETTO TURISTICO

Costituiscono parte integrante del contratto di viaggio oltre che le condizioni generali che seguono, la descrizione del pacchetto turistico contenuta nel catalogo, ovvero nel separato programma di viaggio, nonché la conferma di prenotazione dei servizi richiesti dal turista\viaggiatore. Essa viene inviata dal tour operator all’agenzia di viaggio, quale mandataria del Turista e quest’ultimo avrà diritto di riceverla dalla medesima. Nel sottoscrivere la proposta di compravendita di pacchetto turistico, il turista\viaggiatore deve tener bene a mente che essa dà per letto ed accettato, per sé e per i soggetti per i quali chiede il servizio tutto compreso, sia il contratto di viaggio per come ivi disciplinato, sia le avvertenze in essa contenute , sia le presenti condizioni generali.

1. FONTI LEGISLATIVE

La vendita di pacchetti turistici, che abbiano ad oggetto servizi da fornire in territorio sia nazionale sia internazionale, è disciplinata – fino alla sua abrogazione ai sensi dell’art. 3 del D. Lgs. n. 79 del 23 maggio 2011 (il “Codice del Turismo”) – dalla L. 27/12/1977 n° 1084 di ratifica ed esecuzione della Convenzione Internazionale relativa al contratto di viaggio (CCV), firmata a Bruxelles il 23.4.1970 – in quanto applicabile – nonché dal Codice del Turismo (artt. 32-51) e sue successive modificazioni e dalle disposizioni del codice civile in tema di trasporto e mandato, in quanto applicabili.

2. REGIME AMMINISTRATIVO

L’organizzatore e l’intermediario del pacchetto turistico, cui il turista si rivolge, devono essere abilitati all’esecuzione delle rispettive attività in base alla legislazione vigente, anche regionale, stante la specifica competenza. L’Organizzatore e l’intermediario rendono noti ai terzi, prima della conclusione del contratto, gli estremi della polizza assicurativa per la copertura dei rischi derivanti da responsabilità civile professionale, nonché gli estremi delle altre polizze di garanzia verso i viaggiatori per la copertura di eventi che possano incidere sulla esecuzione della vacanza, come annullamento del viaggio, copertura di spese mediche, rientro anticipato, smarrimento o danneggiamento bagaglio, nonché gli estremi della garanzia contro i rischi di insolvenza o fallimento dell’organizzatore e dell’intermediario, ciascuno per quanto di propria competenza, ai fini della restituzione delle somme versate o del rientro del turista presso la località di partenza. Ai sensi dell’art. 18, comma VI, del Cod. Tur., l’uso nella ragione o denominazione sociale delle parole “agenzia di viaggio”, “agenzia di turismo” , “tour operator”, “mediatore di viaggio” ovvero altre parole e locuzioni, anche in lingua straniera, di natura similare, è consentito esclusivamente alle imprese abilitate di cui al primo comma.

3. DEFINIZIONI

Ai fini del presente contratto s’intende per:
a) organizzatore di viaggio: il soggetto che si obbliga in nome proprio e verso corrispettivo forfetario, a procurare a terzi pacchetti turistici, realizzando la combinazione degli elementi di cui al seguente art. 4 o offrendo al turista, anche tramite un sistema di comunicazione a distanza, la possibilità di realizzare autonomamente ed acquistare tale combinazione;
b) intermediario: il soggetto che, anche non professionalmente e senza scopo di lucro, vende o si obbliga a procurare pacchetti turistici realizzati ai sensi del seguente art. 4 verso un corrispettivo forfetario;
c) turista: l’acquirente, il cessionario di un pacchetto turistico o qualunque persona anche da nominare, purché soddisfi tutte le condizioni richieste per la fruizione del servizio, per conto della quale il contraente principale si impegna ad acquistare senza remunerazione un pacchetto turistico.

4. NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO

La nozione di pacchetto turistico è la seguente:
“I pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le vacanze, i circuiti “tutto compreso”, le crociere turistiche, risultanti dalla combinazione, da chiunque ed in qualunque modo realizzata, di almeno due degli elementi di seguito indicati, venduti od offerti in vendita ad un prezzo forfetario: a) trasporto; b) alloggio; c) servizi turistici non accessori al trasporto o all’alloggio di cui all’art. 36 che costituiscano per la soddisfazione delle esigenze ricreativedelturista,partesignificativadel“pacchettoturistico”(art.34Cod.Tur.). Ilturistahadirittodiriceverecopiadelcontrattodivenditadipacchettoturistico(redattoaisensieconlemodalitàdicuiall’art.35Cod. Tur.). Il contratto costituisce titolo per accedere al fondo di garanzia di cui al successivo art. 21.

5. INFORMAZIONI AL TURISTA – SCHEDA TECNICA

  1. Prima dell’inizio del viaggio l’organizzatore e l’intermediario comunicano al turista le seguenti informazioni:
    a) orari, località di sosta intermedia e coincidenze;
    b) informazioni sull’identità del vettore aereo operativo, ove non nota al momento della prenotazione, giusta previsione art.11 Reg. Ce 2111\05 (Art. 11, comma 2 Reg. Ce 2111/05: “Se l’identità del vettore aereo effettivo o dei vettori aerei effettivi non è ancora nota al momento della prenotazione, il contraente del trasporto aereo fa in modo che il passeggero sia informato del nome del vettore o dei vettori aerei che opereranno in quanto vettori aerei effettivi per il volo o i voli interessati. In tal caso, il contraente del trasporto aereo farà in modo che il passeggero sia informato dell’identità del vettore o dei vettori aerei effettivi non appena la loro identità sia stata accertata ed il loro eventuale divieto operativo nell’Unione Europea”.
    2. L’organizzatore predispone in catalogo o nel programma fuori catalogo – anche su supporto elettronico o per via telematica – una scheda tecnica. In essa sono contenute le informazioni tecniche relative agli obblighi di legge cui è sottoposto il Tour Operator, quali a titolo esemplificativo:
    – estremi dell’autorizzazione amministrativa o S.C.I.A dell’organizzatore;
    – estremi delle garanzie per i viaggiatori ex art. 50 Cod. Tur.
    – estremi della polizza assicurativa di responsabilità civile;

– periodo di validità del catalogo o del programma fuori catalogo;
– parametri e criteri di adeguamento del prezzo del viaggio (Art. 40 Cod. Tur.).

6. PROPOSTA D’ACQUISTO – PRENOTAZIONI

La proposta di compravendita di pacchetto turistico dovrà essere redatta su apposito modulo contrattuale, se del caso elettronico, compilato in ogni sua parte e sottoscritto dal cliente, che ne riceverà copia. L’accettazione della proposta di compravendita del pacchetto turistico si intende perfezionata, con conseguente conclusione del contratto, solo nel momento in cui l’organizzatore invierà relativa conferma, anche a mezzo sistema telematico, al turista presso l’agenzia di viaggi intermediaria, che ne curerà la consegna al turista medesimo. Le indicazioni relative al pacchetto turistico non contenute nei documenti contrattuali, negli opuscoli ovvero in altri mezzi di comunicazione scritta, saranno fornite dall’organizzatore, in regolare adempimento degli obblighi previsti a proprio carico dall’art. 37 comma 2 Cod. Tur., prima dell’inizio del viaggio. Richieste particolari sulle modalità di erogazione e\o di esecuzione di taluni servizi facenti parte del pacchetto turistico, compresa la necessità di ausilo in aeroporto per persone con ridotta mobilità, la richiesta di pasti speciali a bordo o nella località di soggiorno, dovranno essere avanzate in fase di richiesta di prenotazione e risultare oggetto di specifico accordo tra Turista ed Organizzatore, per il tramite dell’agenzia di viaggio mandataria. Ai sensi dell’art. 32, comma 2, Cod. Tur., si comunica che nei contratti conclusi a distanza o al di fuori dei locali commerciali (come definiti dall’art. 45 del D. Lgs. 206/2005), è escluso il diritto di recesso ex art. 47 1° comma lett. g.

7. PAGAMENTI

1. All’atto della sottoscrizione della proposta di acquisto del pacchetto turistico dovrà essere corrisposta:
a) la quota d’iscrizione o gestione pratica (vedi art. 8);
b) acconto non superiore al 25% del prezzo del pacchetto turistico pubblicato in catalogo o nella quotazione del pacchetto fornita dall’Organizzatore. Tale importo viene versato a titolo di caparra confirmatoria ed anticipo conto prezzo. Nel periodo di validità della proposta di compravendita e pertanto prima della eventuale conferma di prenotazione che costituisce perfezionamento del contratto, gli effetti di cui all’art.1385 c.c. non si producono qualora il recesso dipenda da fatto sopraggiunto non imputabile. Il saldo dovrà essere improrogabilmente versato entro il termine stabilito dal Tour Operator nel proprio catalogo o nella conferma di prenotazione del servizio\pacchetto turistico richiesto;
2. Per le prenotazioni in epoca successiva alla data indicata quale termine ultimo per effettuare il saldo, l’intero ammontare dovrà essere versato al momento della sottoscrizione della proposta di acquisto;
3. Il mancato pagamento delle somme di cui sopra, alle date stabilite, al pari della mancata rimessione al Tour Operator delle somme versate dal Turista all’intermediario e ferme le eventuali azioni di garanzia ex art. 50 D.Lgs. 79/2011 nei confronti di quest’ultimo, costituisce clausola risolutiva espressa tale da determinare la risoluzione di diritto da operarsi con semplice comunicazione scritta, via fax o via e-mail, presso l’Agenzia intermediaria, o presso il domicilio anche elettronico, ove comunicato, del turista. Il saldo del prezzo si considera avvenuto quando le somme pervengono all’organizzatore direttamente dal turista o per il tramite dell’intermediario dal medesimo turista scelto.

8. PREZZO

Il prezzo del pacchetto turistico è determinato nel contratto, con riferimento a quanto indicato in catalogo, o programma fuori catalogo ed agli eventuali aggiornamenti degli stessi cataloghi o programmi fuori catalogo successivamente intervenuti, o nel sito web dell’Operatore.
Esso potrà essere variato soltanto in conseguenza alle variazioni di:
– costi di trasporto, incluso il costo del carburante;

– diritti e tasse relative al trasporto aereo, ai diritti di atterraggio, di sbarco o di imbarco nei porti e negli aeroporti;
– tassi di cambio applicati al pacchetto in questione.
Per tali variazioni si farà riferimento al corso dei cambi ed ai prezzi in vigore alla data di pubblicazione del programma, come riportata nella scheda tecnica del catalogo, ovvero alla data riportata negli eventuali aggiornamenti pubblicati sui siti web.
In ogni caso il prezzo non può essere aumentato nei 20 giorni che precedono la partenza e la revisione non può essere superiore al 10% del prezzo nel suo originario ammontare.
Il prezzo è composto da:
a) quota di iscrizione o quota gestione pratica;
b) quota di partecipazione: espressa in catalogo o nella quotazione del pacchetto fornita all’intermediario o al turista;
c) costo eventuali polizze assicurative contro i rischi di annullamento e\o spese mediche o altri servizi richiesti;
d) costo eventuali visti e tasse di ingresso ed uscita dai Paesi meta della vacanza;
e) oneri e tasse aeroportuali e\o portuali.

9. MODIFICA O ANNULLAMENTO DEL PACCHETTO TURISTICO PRIMA DELLA PARTENZA

1. Prima della partenza l’organizzatore che abbia necessità di modificare in modo significativo uno o più elementi del contratto, ne dà immediato avviso in forma scritta al turista, direttamente o tramite il suo intermediario, indicando il tipo di modifica e la variazione del prezzo che ne consegue.
2. Ove il turista non accetti la proposta di modifica di cui al comma 1, potrà recedere senza pagamento di penali ed ha diritto di usufruire di un altro pacchetto turistico ove il Tour Operator sia in grado di offrirglielo, oppure gli è rimborsata, nei termini di legge, la somma di danaro già corrisposta comprensiva di quota di gestione pratica.

3. Il turista comunica la propria scelta all’organizzatore o all’intermediario entro due giorni lavorativi dal momento in cui ha ricevuto l’avviso indicato al comma1. In difetto di comunicazione entro il termine suddetto, la proposta formulata dall’organizzatore si intende accettata.

4. Se l’Organizzatore annulla il pacchetto turistico prima della partenza per qualsiasi motivo, tranne che per colpa del viaggiatore, rimborserà a quest’ultimo, nei termini di legge, l’importo pagato per l’acquisto del pacchetto turistico ed ha diritto ad essere indennizzato per la mancata esecuzione del contratto, tranne nei casi di seguito indicati.

5. Non è previsto alcun risarcimento derivante dall’annullamento del pacchetto turistico quando la cancellazione dello stesso dipende dal mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti eventualmente richiesto, oppure da causa di forza maggiore e caso fortuito.
6. Per gli annullamenti diversi da quelli causati da caso fortuito, forza maggiore e da mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, nonché per quelli diversi dalla mancata accettazione da parte del turista del pacchetto turistico alternativo offerto, l’organizzatore che annulla, restituirà al turista una somma pari al doppio di quanto dallo stesso pagato ed effettivamente incassato dall’organizzatore, tramite l’agente di viaggio. 7. La somma oggetto della restituzione non sarà mai superiore al doppio degli importi di cui il turista sarebbe in pari data debitore secondo quanto previsto dall’art. 10, 2° comma qualora fosse egli ad annullare.

10. RECESSO DEL TURISTA

1. Il turista può altresì recedere dal contratto senza pagare penali nelle seguenti ipotesi:
– aumento del prezzo in misura eccedente il 10%;
– modifica in modo significativo di uno o più elementi del contratto oggettivamente configurabili come fondamentali ai fini della fruizione del pacchetto turistico complessivamente considerato e proposta dall’organizzatore dopo la conclusione del contratto stesso ma prima della partenza e non accettata dal turista.
Nei casi di cui sopra, il turista ha alternativamente diritto:
– ad usufruire di un pacchetto turistico alternativo, di qualità equivalente o superiore qualora l’organizzatore possa proporglielo. Se il servizio tutto compreso è di qualità inferiore, l’organizzatore deve rimborsare al consumatore la differenza di prezzo;
– alla restituzione delle somme già corrisposte. Tale restituzione dovrà essere effettuata nei termini di legge.
2. Al turista che receda dal contratto prima della partenza al di fuori delle ipotesi elencate al primo comma, o di quelle previste dall’art. 9, comma 2, saranno addebitati – indipendentemente dal pagamento dell’acconto di cui all’art. 7 comma 1 – il costo individuale di gestione pratica, la penale nella misura indicata in catalogo o Programma fuori catalogo o viaggio su misura, l’eventuale corrispettivo di coperture assicurative già richieste al momento della conclusione del contratto o per altri servizi già resi.
3. Nel caso di gruppi precostituiti tali somme verranno concordate di volta in volta alla firma del contratto.
4. Da quanto sopra sono esclusi i viaggi che includono l’utilizzo dei voli di linea con tariffe speciali. In questi casi le condizioni relative alle penalità di cancellazione sono deregolamentate e molto più restrittive.

11. MODIFICHE DOPO LA PARTENZA

L’Organizzatore, qualora dopo la partenza si trovi nell’impossibilità di fornire, per qualsiasi ragione tranne che per fatto proprio del turista, una parte essenziale dei servizi previsti dal contratto, dovrà predisporre adeguate soluzioni alternative per la prosecuzione del viaggio programmato non comportanti oneri di qualsiasi tipo a carico del turista, oppure rimborsare quest’ultimo nei limiti della differenza tra le prestazioni originariamente previste e quelle effettuate. Qualora non risulti possibile alcuna soluzione alternativa, ovvero la soluzione predisposta dall’organizzatore venga rifiutata dal turista per comprovati e giustificati motivi, l’organizzatore fornirà senza supplemento di prezzo, un mezzo di trasporto equivalente a quello originario previsto per il ritorno al luogo di partenza o al diverso luogo eventualmente pattuito, compatibilmente alle disponibilità di mezzi e posti, e lo rimborserà nella misura della differenza tra il costo delle prestazioni previste e quello delle prestazioni effettuate fino al momento del rientro anticipato.

12. SOSTITUZIONI E VARIAZIONE PRATICA

12.1 Il turista può far sostituire a sé altra persona sempre che:
a) l’organizzatore ne sia informato per iscritto almeno 4 giorni lavorativi prima della data fissata per la partenza, ricevendo contestualmente comunicazione circa le ragioni della sostituzione e le generalità del cessionario; b) il cessionario soddisfi tutte le condizioni per la fruizione del servizio (ex art. 39 Cod. Tur. ) ed in particolare i requisiti relativi al passaporto, ai visti, ai certificati sanitari;
c) i servizi medesimi o altri servizi in sostituzione possano essere erogati a seguito della sostituzione;
d) il sostituto rimborsi all’organizzatore tutte le spese aggiuntive sostenute per procedere alla sostituzione, nella misura che gli verrà quantificata prima della cessione.
Il cedente ed il cessionario sono solidalmente responsabili per il pagamento del saldo del prezzo nonché degli importi di cui alla lettera d) del presente articolo.
Resta inteso che, in applicazione dell’art. 944 del Codice della Navigazione, la sostituzione sarà possibile solo col consenso del vettore.
12.2 In ogni caso il Turista che richieda la variazione di un elemento relativo ad una pratica già confermata e purché la richiesta non costituisca novazione contrattuale e sempre che ne risulti possibile l’attuazione, corrisponderà al Tour Operator oltre alle spese conseguenti alla modifica stessa, un costo fisso forfetario.

13. OBBLIGHI DEI TURISTI

1. Nel corso delle trattative e comunque prima della conclusione del contratto, ai cittadini italiani sono fornite per iscritto le informazioni di carattere generale – aggiornate alla data di stampa del catalogo – relative agli obblighi sanitari e alla documentazione necessaria per l’espatrio.
2. Per le norme relative all’espatrio dei minori si rimanda espressamente a quanto indicato nel sito della Polizia di Stato. Si precisa comunque che i minori devono essere in possesso di un documento personale valido per l’espatrio ovvero passaporto, o per i Paesi UE, anche di carta di identità valida per l’espatrio. Per quanto riguarda l’espatrio dei minori di anni 14 e l’espatrio di minori per i quali è necessaria l’Autorizzazione emessa dalla Autorità Giudiziaria, dovranno essere seguite le prescrizioni indicate sul sito della Polizia di Stato http://www.poliziadistato.it/articolo/191/.

3. I cittadini stranieri dovranno reperire le corrispondenti informazioni attraverso le loro rappresentanze diplomatiche presenti in Italia e/o i rispettivi canali informativi governativi ufficiali. In ogni caso i turisti provvederanno, prima della partenza, a verificarne l’aggiornamento presso le competenti autorità (per i cittadini italiani le locali Questure ovvero il Ministero degli Affari Esteri tramite il sito www.viaggiaresicuri.it ovvero la Centrale Operativa Telefonica al numero 06.491115) adeguandovisi prima del viaggio. In assenza di tale verifica, nessuna responsabilità per la mancata partenza di uno o più turisti potrà essere imputata all’intermediario o all’organizzatore.

4. I turisti dovranno in ogni caso informare l’intermediario e l’organizzatore della propria cittadinanza al momento della richiesta di prenotazione del pacchetto turistico o servizio turistico e, al momento della partenza dovranno accertarsi definitivamente di essere muniti dei certificati di vaccinazione, del passaporto individuale e di ogni altro documento valido per tutti i Paesi toccati dall’itinerario, nonché dei visti di soggiorno, di transito e dei certificati sanitari che fossero eventualmente richiesti.
5. Inoltre, al fine di valutare la situazione di sicurezza socio\politica, sanitaria e ogni altra informazione utile relativa ai Paesi di destinazione e, dunque, l’utilizzabilità oggettiva dei servizi acquistati o da acquistare il turista avrà l’onere di assumere le informazioni ufficiali di carattere generale presso il Ministero Affari Esteri, e divulgate attraverso il sito istituzionale della Farnesina www.viaggiaresicuri.it.

Le informazioni di cui sopra non sono contenute nei cataloghi dei T.O. – on line o cartacei – poiché essi contengono informazioni descrittive di carattere generale per come indicate nell’art. 38 del codice del Turismo e non informazioni temporalmente mutevoli. Le stesse pertanto dovranno essere assunte a cura dei Turisti.
6. Ove alla data di prenotazione la destinazione prescelta risultasse, dai canali informativi istituzionali, località sconsigliata per motivi di sicurezza, il viaggiatore che successivamente dovesse esercitare il recesso non potrà invocare, ai fini dell’esonero o della riduzione della richiesta di indennizzo per il recesso operato, il venir meno della causa contrattuale connessa alle condizioni di sicurezza del Paese.

7. I turisti dovranno inoltre attenersi all’osservanza delle regole di normale prudenza e diligenza ed a quelle specifiche in vigore nei paesi destinazione del viaggio, a tutte le informazioni fornite loro dall’organizzatore, nonché ai regolamenti, alle disposizioni amministrative o legislative relative al pacchetto turistico. I turisti saranno chiamati a rispondere di tutti i danni che l’organizzatore e/o l’intermediario dovessero subire anche a causa del mancato rispetto degli obblighi sopra indicati, ivi incluse le spese necessarie al loro rimpatrio.
8. Il turista è tenuto a fornire all’organizzatore tutti i documenti, le informazioni e gli elementi in suo possesso utili per l’esercizio del diritto di surroga di quest’ultimo nei confronti dei terzi responsabili del danno ed è responsabile verso l’organizzatore del pregiudizio arrecato al diritto di surrogazione.

9. Il turista comunicherà altresì per iscritto all’organizzatore, all’atto della proposta di compravendita di pacchetto turistico e quindi prima dell’invio della conferma di prenotazione dei servizi da parte dell’organizzatore, le particolari richieste personali che potranno formare oggetto di accordi specifici sulle modalità del viaggio, sempre che ne risulti possibile l’attuazione.

14. CLASSIFICAZIONE ALBERGHIERA

La classificazione ufficiale delle strutture alberghiere viene fornita in catalogo od in altro materiale informativo soltanto in base alle espresse e formali indicazioni delle competenti autorità del Paese in cui il servizio è erogato. In assenza di classificazioni ufficiali riconosciute dalle competenti Pubbliche Autorità dei Paesi membri della UE cui il servizio si riferisce, o in ipotesi di strutture commercializzate quale “Villaggio Turistico” l’organizzatore si riserva la facoltà di fornire in catalogo o nel depliant una propria descrizione della struttura ricettiva, tale da permettere una valutazione e conseguente accettazione della stessa da parte del turista.

15. REGIME DI RESPONSABILITÀ

L’organizzatore risponde dei danni arrecati al turista a motivo dell’inadempimento totale o parziale delle prestazioni contrattualmente dovute, sia che le stesse vengano effettuate da lui personalmente che da terzi fornitori dei servizi, a meno che provi che l’evento è derivato da fatto del turista (ivi comprese iniziative autonomamente assunte da quest’ultimo nel corso dell’esecuzione dei servizi turistici) o dal fatto di un terzo a carattere imprevedibile o inevitabile, da circostanze estranee alla fornitura delle prestazioni previste in contratto, da caso fortuito, da forza maggiore, ovvero da circostanze che lo stesso organizzatore non poteva, secondo la diligenza professionale, ragionevolmente prevedere o risolvere. L’intermediario presso il quale sia stata effettuata la prenotazione del pacchetto turistico non risponde in alcun caso delle obbligazioni relative alla organizzazione ed esecuzione del viaggio, ma è responsabile esclusivamente delle obbligazioni nascenti dalla sua qualità di intermediario e, comunque, nei limiti previsti per tale responsabilità dalle norme vigenti in materia, compresi gli obblighi di garanzia di cui all’art. 50 e salvo l’esonero di cui all’art. 46 Cod. Tur.

16. LIMITI DEL RISARCIMENTO

I risarcimenti di cui agli artt. 44, 45 e 47 del Cod. Tur. e relativi termini di prescrizione, sono disciplinati da quanto ivi previsto e comunque nei limiti stabiliti, dalla C.C.V, dalle Convenzioni Internazionali che disciplinano le prestazioni che formano oggetto del pacchetto turistico nonché dagli articoli 1783 e 1784 del codice civile, ad eccezione dei danni alla persona non soggetti a limite prefissato.

17. OBBLIGO DI ASSISTENZA

L’organizzatore appresta con sollecitudine ogni rimedio utile al soccorso del turista in difficoltà secondo il criterio di diligenza professionale con esclusivo riferimento agli obblighi a proprio carico per disposizione di legge o di contratto, salvo in ogni caso il diritto al risarcimento del danno nel caso in cui l’inesatto adempimento del contratto sia a questo ultimo imputabile. L’organizzatore e l’intermediario sono esonerati dalle rispettive responsabilità (artt. 15 e 16 delle presenti Condizioni Generali), quando la mancata od inesatta esecuzione del contratto è imputabile al turista o è dipesa dal fatto di un terzo a carattere imprevedibile o inevitabile, ovvero è stata causata da un caso fortuito o di forza maggiore.

18. RECLAMI E DENUNCE

Ogni mancanza nell’esecuzione del contratto deve essere contestata dal turista durante la fruizione del pacchetto affinché l’organizzatore, il suo rappresentante locale o l’accompagnatore vi pongano tempestivamente rimedio. In caso contrario il risarcimento del danno sarà diminuito o escluso ai sensi dell’art. 1227 c.c. Fermo l’obbligo di cui sopra, il turista può altresì sporgere reclamo mediante l’invio di una raccomandata, con avviso di ricevimento, all’organizzatore o al venditore, entro e non oltre dieci giorni lavorativi dalla data del rientro presso la località di partenza.

19. ASSICURAZIONE CONTRO LE SPESE DI ANNULLAMENTO E DI RIMPATRIO

Se non espressamente comprese nel prezzo, è possibile e consigliabile, stipulare al momento della prenotazione presso gli uffici dell’organizzatore o del venditore speciali polizze assicurative contro le spese derivanti dall’annullamento del pacchetto, dagli infortuni e\o malattie che coprano anche le spese di rimpatrio e per la perdita e\o danneggiamento del bagaglio. I diritti nascenti dai contratti di assicurazione devono essere esercitati dal turista direttamente nei confronti delle Compagnie di Assicurazioni stipulanti, alle condizioni e con le modalità previste nelle polizze medesime, come esposto nelle condizioni di polizza pubblicate sui cataloghi o esposte negli opuscoli messi a disposizione dei Turisti al momento della partenza.

20. STRUMENTI ALTERNATIVI DI RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE

Ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 67 Cod. Tur. l’organizzatore potrà proporre al turista – sul catalogo, sulla documentazione, sul proprio sito internet o in altre forme – modalità di risoluzione alternativa delle contestazioni insorte. In tal caso l’organizzatore indicherà la tipologia di risoluzione alternativa proposta e gli effetti che tale adesione comporta.

21. GARANZIE AL TURISTA (art. 50 e 51 Cod. Tur.).

I contratti di turismo organizzato sono assistiti da idonee garanzie prestate dall’Organizzatore e dall’Agente di viaggio intermediario che, per i viaggi all’estero e i viaggi che si svolgono all’interno di un singolo Paese garantiscono, nei casi di insolvenza o fallimento dell’intermediario o dell’organizzatore, il rimborso del prezzo versato per l’acquisto del pacchetto turistico e il rientro immediato del turista. Gli estremi identificativi del soggetto giuridico che, per conto dell’Organizzatore, è tenuto a prestare la garanzia saranno indicati nel catalogo e/o nel sito web del Tour Operator; potranno altresì essere anche indicati nella conferma di prenotazione dei servizi richiesti dal turista\viaggiatore.

22. MODIFICHE OPERATIVE

In considerazione del largo anticipo con cui vengono pubblicati i cataloghi che riportano le informazioni relative alle modalità di fruizione dei servizi, si rende noto che gli orari e le tratte dei voli indicati nella accettazione della proposta di compravendita dei servizi potrebbero subire variazioni poiché soggetti a successiva convalida. A tal fine il turista\viaggiatore dovrà chiedere conferma dei servizi alla propria Agenzia prima della partenza. L’Organizzatore informerà i passeggeri circa l’identità del vettore\i effettivo\i nei tempi e con le modalità previste dall’art.11 del Reg. CE 2111/2005. (richiamato all’art.5).

ADDENDUM
CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI SINGOLI SERVIZI TURISTICI

A) DISPOSIZIONI NORMATIVE

I contratti aventi ad oggetto l’offerta del solo servizio di trasporto, del solo servizio di soggiorno, ovvero di qualunque altro separato servizio turistico, non potendosi configurare come fattispecie negoziale di organizzazione di viaggio ovvero di pacchetto turistico, sono disciplinati dalle seguenti disposizioni della CCV: art. 1, n. 3 e n. 6; artt. da 17 a 23; artt. da 24 a 31 (limitatamente alle parti di tali disposizioni che non si riferiscono al contratto di organizzazione) nonché dalle altre pattuizioni specificamente riferite alla vendita del singolo servizio oggetto di contratto. Il venditore che si obbliga a procurare a terzi, anche in via telematica, un servizio turistico disaggregato, è tenuto a rilasciare al turista i documenti relativi a questo servizio, che riportino la somma pagata per il servizio e non può in alcun modo essere considerato organizzatore di viaggio.

B) CONDIZIONI DI CONTRATTO

A tali contratti sono altresì applicabili le seguenti clausole delle condizioni generali di contratto di vendita di pacchetti turistici sopra riportate: art. 6 comma 1; art. 7 comma 2; art. 13; art. 18. L’applicazione di dette clausole non determina assolutamente la configurazione dei relativi servizi come fattispecie di pacchetto turistico. La terminologia delle citate clausole relativa al contratto di pacchetto turistico (organizzatore, viaggio ecc.) va pertanto intesa con riferimento alle corrispondenti figure del contratto di vendita di singoli servizi turistici (venditore, soggiorno ecc.).

INFORMATIVA EX ART. 13 DLGS 196/2003 e ss.mm.ii

Il trattamento dei dati personali, il cui conferimento è necessario per la conclusione e l’esecuzione del contratto, è svolto nel pieno rispetto del DLGS 196/2003 e successive modificazioni, in forma cartacea e digitale. Il cliente potrà in ogni momento esercitare i diritti ex art. 7 DLGS 196/2003 contattando il titolare del trattamento: denominazione della Società; sede, dati fiscali; indicazione del nome del responsabile ed indirizzo e-mail.

COMUNICAZIONE OBBLIGATORIA AI SENSI DELL’ARTICOLO 17 DELLA LEGGE N° 38/2006.
“La legge italiana punisce con la reclusione i reati concernenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se commessi all’estero.

GENERAL CONDITIONS CONTRACT FOR SALE OF TOURIST PACKAGES

CONTENT OF THE SELLING CONTRACT OF THE TOURIST PACKAGE
They form an integral part of the travel contract as well as the general conditions that follow, the description of the tourist package contained in the catalog, or the separate travel program, as well as the booking confirmation of the services requested by the traveler / traveler. It is sent by the tour operator to the travel agency, as a tourist agent, and the latter is entitled to receive it from the tour operator. When signing up for a tourist package sale, the traveler / traveler must bear in mind that he / she gives in bed and accepts for himself and for the subjects for whom the all-inclusive service is required, both the travel contract as there Disciplined, both the warnings contained therein, and the present general conditions.
1. LEGISLATIVE SOURCES
The sale of tourist packages, which concern services to be provided in the territory both national and international, is regulated – until its repeal pursuant to art. 3 of Legislative Decree no. 79 of 23 May 2011 (the “Tourism Code”) – from 27/12/1977 no. 1084 of ratification and execution of the International Convention on the Travel Contract (CCV), signed in Brussels on 23 April 1970 – in As applicable – as well as by the Tourism Code (Articles 32-51) and its subsequent amendments and the provisions of the Civil Code on Transport and Delivery as applicable.
2. ADMINISTRATIVE REGULATION
The organizer and the intermediary of the tourist package to which the tourist is addressed must be enabled to carry out their activities in accordance with current and regional legislation, given the specific competence. The Organizer and the Intermediary make third parties aware before the conclusion of the contract of the terms of the insurance cover for the coverage of the risks arising from professional liability, as well as the extremes of the other guarantee policies towards travelers for the coverage of events Which may affect the performance of the holiday, such as cancellation of travel, medical expenses, early repayment, loss or damage to luggage, as well as the details of the collateral for the insolvency or bankruptcy of the organizer and the intermediary, each For the purpose of repaying the sums paid or the return of the tourist to the place of departure. According to art. 18, paragraph VI of the Cod. Tur., The use in the name or reason of the words “travel agency”, “tourism agency”, “tour operator”, “travel agent” or other words and phrases, including In a foreign language, of a similar nature, is allowed only to the firms authorized in the first paragraph.
3. DEFINITIONS
For the purposes of this contract: a) travel organizer: the person who is obliged on his own behalf and for a lump sum, to procure to third parties tourist packages, by combining the elements of the art. 4 or offering the tourist, even via a remote communication system, the ability to independently realize and buy that combination; B) intermediary: the person who, even if not professionally and non-profit-making, sells or undertakes to provide tourist packages made pursuant to the following art. 4 towards a flat fee; (C) tourist: the buyer, the transferee of a tourist package or any person to be appointed, provided that he meets all the conditions required for the use of the service on behalf of which the main contractor undertakes to purchase a tourist package without remuneration.

4. TOURIST PACKAGE CONCEPT
The concept of a tourist package is as follows: “The tourist package deals with travel, holidays, all-inclusive circuits, tourist cruises resulting from the combination of anyone and in any way made of at least two of the elements Below, sold or offered for sale at a flat rate: a) transport; B) accommodation; C) tourist services not ancillary to transport or accommodation referred to in art. 36 which constitute for the satisfaction of the recreational and recreational needs, partesignificativadel “packet tourism” (art.34Cod.Tur.). It is illegal to send a copy of the contract to the holder for a tourist ticket (redacted by the decoding date of the Art.35Cod. Tur.). The contract is the title to access the guarantee fund referred to in art. 21.
5. TOURIST INFORMATION – TECHNICAL DATA SHEET
Before the start of the trip, the organizer and the intermediary communicate to the tourist the following information: a) timetables, intermediate stop locations and coincidences; (B) information on the identity of the operating air carrier, if it is not known at the time of the reservation, of the right provision, Article 11 (2) of Regulation No 2111/05: “If the identity of the The actual air carrier or actual air carriers is not yet known at the time of booking, the airline contractor shall ensure that the passenger is informed of the name of the carrier or air carriers operating as actual air carriers for flights or flights In such cases, the air transport contractor shall ensure that the passenger is aware of the identity of the carrier or actual air carriers as soon as their identity has been established and their eventual operating ban in the European Union. “2 The organizer prepares a technical file in the catalog or in the out-of-catalog program, including electronically or telematically, with technical information on the obligations Of the law to which the Tour Operator is subject, as an example: – Extent of the administrative authorization or S.C.I.A of the organizer; – Extents of travelers’ guarantees under Art. 50 Cod. Tur. – Extras of the civil liability insurance policy;

– validity of the catalog or out-of-catalog program; – parameters and criteria for the adjustment of the travel price (Art. 40 Cod. Tur.).6. PURCHASE PROPOSAL – RESERVATIONS
The proposal for the purchase of a tourist package must be drawn up on a special contractual form, if electronic, completed in all its parts and signed by the customer, which will receive a copy. The acceptance of the proposal for the purchase of the tourist package is to be completed, with the consequent conclusion of the contract, only when the organizer sends a relative confirmation, also by means of a telematic system, to the tourist at the intermediary travel agency Will take care of delivery to the tourist himself. The tour package information not contained in the contract documents, in the brochures or in other written media, will be provided by the organizer, in the proper fulfillment of the obligations provided for in art. 37 comma 2 Cod. Tur., Before the start of the trip. Special requests for how to deliver and / or execute certain services forming part of the tourist package, including the need for auxiliary services at the airport for people with reduced mobility, the requirement of special meals on board or in the place of stay, must be advanced in Reservation request phase and be subject to specific agreement between Touristic and Organizer, through the mandatory travel agency. According to art. 32, paragraph 2, Cod. Tur., It is stated that in contracts concluded at a distance or outside the commercial premises (as defined by article 45 of Legislative Decree 206/2005), the right of withdrawal is exempted art. 47 1st paragraph. g.
7. PAYMENTS
1. When signing the proposal for the purchase of the tourist package, it must be paid: a) the registration fee or the practical management (see Article 8); B) a deposit not exceeding 25% of the price of the tourist package published in the catalog or in the quotation of the package provided by the Organizer. This amount is paid in the form of a deposit and a pre-order price. In the period of validity of the sale proposal and therefore before any reservation confirming the completion of the contract, the effects referred to in art. 1385 c.c. They are not produced if the withdrawal depends on the fact that it is not attributable. The balance must be paid inexorably within the deadline set by the Tour Operator in its catalog or reservation confirmation of the requested tour package service; 2. For bookings in the period after the stated date as the deadline for making the balance, the full amount must be paid at the time of subscription of the purchase proposal; 3. Failure to pay the sums mentioned above at the dates set by the Tour Operator for the sums paid by the Tourist to the Intermediary and withholding any warranty actions ex art. 50 of Legislative Decree No. 79/2011 to the latter, constitutes a definitive termination clause that determines the resolution of the right to be done by simple written communication, either by fax or by e-mail, at the intermediary agency or at the Also electronic residence, where communicated, of the tourist. The balance of the price is considered when the sums reach the organizer directly from the tourist or through the intermediary of the same tourist chosen.
8. PRICE
The price of the tour package is determined in the contract, with reference to the catalog, or out-of-catalog program and any updates of the same catalogs or programs out of the catalog which have subsequently appeared, or on the Operator’s website. It may only be varied as a result of the variations of: – transport costs, including the cost of fuel;
– rights and charges relating to air transport, landing, embarkation or embarkation rights at ports and airports; – exchange rates applied to the package in question. For such variations, reference will be made to the exchange rates and the prices in force at the date of publication of the program, as reported in the technical datasheet of the catalog, or on the date reported in any updates published on the websites. In any case, the price can not be increased within 20 days prior to departure and the revision may not exceed 10% of the price in its original amount. The price is composed of: a) registration fee or quota management; B) participation fee: expressed in the catalog or in the quotation of the package provided to the intermediary or the tourist; C) charge any insurance policies against the risk of cancellation and / or medical expenses or other services required; D) the cost of any visas and taxes on entry and exit from the country of destination; (E) airport and / or port charges and charges.9. AMENDMENT OR CANCELLATION OF THE TOURIST PACKAGE BEFORE THE DEPARTURE
1. Before the departure, the organizer who needs to modify one or more of the elements of the contract significantly gives immediate notice in writing to the tourist, either directly or through his intermediary, indicating the type of change and price variation Which follows. 2. Where a tourist does not accept the amendment proposal referred to in paragraph 1, he may terminate without payment of penalties and have the right to take advantage of another tourist package where the Tour Operator is able to offer it, or is reimbursed, in the terms Of the law, the sum of money already paid including the share of practical management.
3. The tourist communicates his choice to the organizer or the intermediary within two working days from the receipt of the notice referred to in paragraph1. In the absence of communication within the aforementioned term, the proposal formulated by the organizer is deemed to have been accepted.
4. If the Organizer cancels the tourist package prior to departure for any reason, except for the traveler’s fault, it will reimburse the latter, under the terms of the law, the amount paid for the purchase of the tourist package and is entitled to Be compensated for the failure to execute the contract, except in the following cases.
5. There is no compensation for the cancellation of the tourist package when cancellation of the package depends on the failure to reach the minimum number of participants possibly required, or because of force majeure and fortuitous case. 6. For cancellations other than those caused by accident, force majeure and failure to reach the minimum number of participants as well as for those other than the non-acceptance by the tourist of the alternative tour package offered, the organizer who annuls will return to Tourist sum equal to twice the amount paid and actually received by the organizer through the travel agent. 7. The amount subject to the refund shall never exceed twice the amount of the tourist’s tourist tax due in accordance with Art. 10, 2nd paragraph if he was to be annulled.
10. TOURNAMENT OF THE TOURIST
1. The tourist may also withdraw from the contract without paying penalties in the following cases: – price increase exceeding 10%; – significantly modifies one or more elements of the contract objectively configurable as essential for the purposes of the tourist package considered in the entirety and proposed by the organizer after the conclusion of the contract but before the departure and not accepted by the tourist. In the above cases, the tourist alternately has the right: – to take advantage of an alternative tourist package of equivalent quality or superior if the organizer can propose it. If the all-inclusive service is of lower quality, the organizer must reimburse the consumer for the difference in price; – the repayment of sums already paid. Such refund must be made within the terms of the law. 2. The tourist who withdraws from the contract before leaving outside the hypotheses listed in the first paragraph, or those provided for in art. 9, paragraph 2, will be debited – irrespective of the payment of the deposit referred to in art. 7th paragraph 1 – the individual cost of practical management, the penalty in the amount indicated in the catalog or out-of-travel or out-of-travel program, any insurance coverage charge already required at the time of the contract or other services already rendered. 3. In the case of pre-established groups, such sums will be agreed on a contractual basis from time to time. 4. From the above excluded travels which include the use of scheduled flights with special rates. In these cases the conditions for cancellation penalties are deregulated and much more restrictive.11. AMENDMENTS AFTER DEPARTURE
The Organizer, if after the departure, is unable to provide, for any reason, except for the fact that the tourist is an essential part of the services provided by the contract, must provide appropriate alternative solutions for the continuation of the planned trip without incurring charges Of any type charged by the tourist, or to repay the latter within the limits of the difference between the services originally provided and those made. If no alternative solution is possible, ie the solution prepared by the organizer is refused by the tourist for well-founded and justified reasons, the organizer will provide a means of transport equivalent to the original one provided for the return to the place of departure at no cost price Or at any other place agreed upon, depending on the availability of means and seats, and will reimburse it to the extent of the difference between the cost of the services provided and the performance of the services until the time of early repatriation.
12. REPLACEMENTS AND PRACTICAL VARIABLES
12.1 The tourist may substitute himself with another person, provided that: a) the organizer is informed in writing at least 4 working days before the date set for the departure, receiving at the same time communication about the reasons for the substitution and the generality of the transferee; B) the transferee fulfills all the conditions for the use of the service (ex Article 39 Cod. Tur.) And in particular the requirements relating to the passport, visas and health certificates; (C) the same services or other substitute services may be provided following replacement; D) Replacement reimbursements to the organizer for all additional expenses incurred to make the replacement, to the extent that it will be quantified before the sale. The transferor and the transferee are jointly and severally liable for the payment of the balance of the price as well as the amounts referred to in point (d) of this Article. It is understood that, pursuant to art. 944 of the Navigation Code, replacement will be possible only with the consent of the carrier. 12.2 In any case, the Traveler requesting a variation of an item relating to a practice already confirmed and provided that the request is not a contractual innovation and as long as it is possible to implement it, will match the Tour Operator in addition to the expenses resulting from the change, Flat fixed cost.
13. TOURIST OBLIGATIONS
1. During the negotiations and before the conclusion of the contract, Italian citizens are provided in writing with general information – up to date on the date of printing of the catalog – on the health obligations and documentation required for the expatriation. 2. For the rules on expulsion of minors, please refer explicitly to what is stated on the State Police website. It should be noted, however, that children must be in possession of a valid personal document for expatriation or passport, or for EU countries, including identity card valid for expatriation. With regard to the expulsion of minors aged 14 and the expatriation of minors for which the Authorization issued by the Judicial Authority is required, the requirements of the State Police http: //www.poliziadistato website must be followed. en / article / 191 /.
3. Foreign nationals will have to find the relevant information through their diplomatic representations in Italy and / or their respective official government information channels. In any case, tourists will be required to check for their updating at the competent authorities before leaving (for Italian citizens the local Questure or the Ministry of Foreign Affairs via the website www.viaggiaresicuri.it or the Telephone Operations Center at 06.491115 ) Adjusting before your trip. In the absence of such verification, no liability for the non-departure of one or more tourists may be charged to the intermediary or to the organizer.4. Tourists must in any case inform the intermediary and the organizer of their citizenship at the time of the booking request of the tourist package or touristic service and upon departure they will have to make sure that they have the vaccination certificates, the passport Individual and any other document valid for all countries affected by the itinerary, as well as visas, transit and health certificates that may be required. 5. In addition, in order to assess the social, political and health security situation and any other useful information on the destination countries and therefore the objective use of the services purchased or purchased by the tourist will have the burden of taking on the Official information of a general nature at the Ministry of Foreign Affairs, and disseminated through the institutional website of the Farnesina www.viaggiaresicuri.it.
The above information is not contained in the T.O. catalogs. – online or printed – as they contain descriptive general information as set out in art. 38 of the Tourism Code and not temporarily changeable information. The same must therefore be taken care of by Tourists. 6. If, at the date of the reservation, the designated destination was found, from the institutional information channels, a place not recommended for security reasons, the traveler who subsequently had to withdraw would not be able to invoke, for the purpose of exonerating or reducing the claim for compensation Termination of the contractual relationship with the security of the country.
7. Tourists shall also observe the rules of normal prudence and diligence and the specifics in force in the countries of destination of the journey, all the information provided to them by the organizer, as well as the regulations, administrative or legislative provisions relating to Tourist package. Tourists will be called upon to respond to any damages that the organizer and / or the intermediary would suffer as a result of the failure to comply with the above obligations, including the costs of repatriation. 8. The tourist is required to provide the organizer with all the documents, information and items in his possession useful for the exercise of the surrogate rights of the latter against third parties responsible for the damage and is liable to the organizer Of prejudice to the right of surrogacy.
9. The tourist will also communicate in writing to the organizer, upon the proposal for the purchase of a tourist package and therefore prior to sending the booking confirmation of the services by the organizer, the particular personal requests that may be the subject of agreements Specific on the travel arrangements, provided that it is possible to implement it.14. HOTEL CLASSIFICATION
The official classification of hotel structures is provided in a catalog or other information material only on the basis of the express and formal indications of the competent authorities of the country where the service is provided. In the absence of official classifications recognized by the competent public authorities of the EU Member States to which the service refers, or in the case of facilities marketed as “Tourist Village”, the organizer reserves the right to provide a catalog or brochure with its own description of the Accommodation, which allows the tourist to assess and consequently accept it.
15. RESPONSIBILITY REGULATIONS
The organizer shall be liable for damage caused to the tourist due to the total or partial failure of the contractually incurred services, whether they are done by him personally or by third party service providers, unless he proves that the event is derived from fact Of the tourist (including initiatives taken independently by the latter during the execution of the tourist services) or by a third party of an unforeseeable or unavoidable nature, from circumstances beyond the scope of the provision of the services provided by the contract, by accident, by force Greater, or from circumstances that the same organizer could not reasonably foresee or resolve according to professional diligence. The intermediary at which the tourist package was made does not in any way be liable for the obligations relating to the organization and execution of the journey but is solely responsible for the obligations arising out of its intermediary quality and, in any case, within the limits set forth therein Liability under applicable law, including the warranty obligations set out in art. 50 and save the exemption provided for in art. 46 Cod. Tur.
16. DISPOSAL LIMITS
The damages referred to in artt. 44, 45 and 47 of Cod. Tur. And the relevant terms of limitation, are governed by the provisions of the CCV, the International Conventions governing the benefits covered by the tourist package as well as Articles 1783 and 1784 of the Italian Civil Code, with the exception of the damage to the person Not subject to a predetermined limit.
17. OBLIGATION OF ASSISTANCE
The organizer shall promptly make any remedy useful to the assistance of the tourist in difficulty according to the professional diligence criterion with exclusive reference to his / her obligations under law or contract, except in any case the right to compensation in case of Where the incorrect performance of the contract is attributable to the latter. The organizer and the intermediary are exonerated from their respective responsibilities (Articles 15 and 16 of these General Conditions) when the failure or incorrect execution of the contract is attributable to the tourist or is due to the fact that the third party is unforeseeable or unavoidable, That is, it was caused by a fortuitous or force majeure.
18. LOSSES AND LOSSES
Any failure to execute the contract must be challenged by the tourist when the package is used so that the organizer, his local representative, or the accompanying person will promptly remedy you. Otherwise compensation for damage will be reduced or excluded pursuant to art. 1227 c.c. Without prejudice to the above obligation, the tourist may also lodge a complaint by sending a registered letter with acknowledgment of receipt, to the organizer or to the seller, not later than ten working days from the date of return to the place of departure .19. INSURANCE AGAINST CANCELLATION AND REPAYMENT EXPENDITURE
If it is not expressly included in the price, it is possible and advisable to make a special insurance policy against the costs of canceling the package, accidents and / or illnesses which also cover the costs when booking at the organizer or seller’s offices Repatriation and loss and / or damage to luggage. Rights arising from insurance contracts must be exercised by the tourist directly to the Insurers’ Insurance Company under the terms and conditions laid down in the policies as set out in the policy conditions published on the catalogs or in the brochures made available to Tourists At the time of departure.
20. ALTERNATIVE RESOLUTION INSTRUMENTS FOR CONTROVERSIE
For the purposes and for the effects of art. Cod. Tur. The organizer may propose to the tourist – on the catalog, on the documentation, on its website or in other forms – alternative ways of resolving disputes. In that case, the organizer will indicate the type of alternative resolution proposed and the effects that such membership entails.
21. GUARANTEE TO THE TOURIST (Art. 50 and 51 Cod. Tur.).
Organized Tourism Contracts are provided by appropriate guarantees provided by the Organizer and the Travel Agent who, for travel abroad and travel within a single country, warrants in cases of insolvency or bankruptcy ‘The intermediary or the organizer, the refund of the price paid for the purchase of the tourist package and the immediate return of the tourist. The identification details of the legal entity which, on behalf of the Organizer, are required to provide the guarantee, will be listed in the Tour Operator’s catalog and / or website; May also be indicated in the booking confirmation of the services requested by the traveler / traveler.
22. OPERATIONAL AMENDMENTS
Considering the large advance with which the catalogs containing the information on how to use the services are published, it should be noted that the timetables and flight routes indicated in the acceptance of the proposal for the sale of services may be subject to variation as they are subject to the following validation. To this end, the traveler / traveler must request confirmation of the services to his / her agency prior to departure. The Organizer will inform the passengers about the identity of the carrier in the timing and in accordance with the provisions of Art. 11 of Reg. CE 2111/2005. (Referred to in art.5).ADDENDUMS GENERAL CONDITIONS FOR SALE OF SINGLE TOURIST SERVICES
(A) NORMATIVE PROVISIONS
Contracts for the sole purpose of providing a single transport service, only a service, or any other separate tourist service, which can not be considered as a negotiating arrangement for a travel organization or a tourist package, are governed by the following provisions of the CCV : Art. 1, n. 3 and n. 6; Articles. From 17 to 23; Articles. 24 to 31 (limited to parts of such provisions that do not relate to the contract of organization) and from other arrangements specifically related to the sale of the single service contracted. A vendor who undertakes to provide third party, even via a telematic service, a disaggregated tourist service, is obliged to issue to the tourist the documents relating to this service, which include the amount paid for the service and can in no way be considered as organizer Of travel.
B) CONTRACT CONDITIONS
The following clauses of the general terms and conditions of the sale of the above-mentioned tourist packages are also applicable to these contracts: art. 6 paragraph 1; art. 7th paragraph 2; art. 13; art. 18. The application of these clauses does not absolutely determine the configuration of the relevant services as a tourist package case. The terminology of the aforementioned clauses relating to the tourist package contract (organizer, travel etc.) should therefore be understood with reference to the corresponding figures in the sales contract of individual tourist services (seller, residence, etc.).
INFORMATION EX ART. 13 DLGS 196/2003 and s. Mm.ii
The processing of personal data, which is required for the conclusion and execution of the contract, is carried out in full compliance with DLGS 196/2003 and subsequent modifications, in paper and digital form. The customer may at any time exercise the rights under art. 7 DLGS 196/2003 by contacting the data controller: the name of the Company; Location, tax data; Indication of the manager’s name and e-mail address.
COMPULSORY COMMUNICATION IN ACCORDANCE WITH ARTICLE 17 OF LAW NO. 38/2006. “Italian law punishes crimes involving prostitution and child pornography, even if committed abroad.